Dati di accreditamento


Tipologia FAD Asincrona
Crediti ECM 2
Codice AGENAS 353898

Disponibile dal 01/09/2022
Disponibile fino al 31/12/2022

Percentuale superamento 75%
Rilascio attestato Via web

Miglioramento nella conoscenza e identificazione dei pazienti con malattie pneumologiche sottodiagnosticate. Asma Grave e Deficit di a1-antitripsina

  • Con crediti ECM
  • Senza crediti ECM

E` stato inviato da un sponsor (Azienda farmaceutica o produttrice di dispositivi medicali)?

Sponsor

Si ricorda che il limite massimo di crediti formativi acquistabili mediante reclutamento diretto è di 1/3 dei crediti formativi ricondotti al triennio di riferimento e che all'atto della compilazione e trasmissione ali enti competenti del report contenente l'elenco dei partecipanti ai corsi ECM il Provider dovrà indicare negli appositi spazi il nome dello sponsor. Per una corretta assegnazione dei crediti, previo il superamento della verifica finale, è necessario aver partecipato ad almeno il 90% delle ore formative.

L’Asma è tra le patologie respiratorie più frequenti. Questa patologia colpisce molti soggetti ed è responsabile di un’alterazione della qualità di vita dei pazienti e talora anche di eventi letali. Le caratteristiche della domanda crescente di assistenza ed un’analisi sia dell’attuale offerta che dei costi legati all’Asma, evidenziano con chiarezza la necessità di porgere particolare attenzione al problema, disegnando un percorso che includa fattori di rischio, anticipazione diagnostica e, quindi, un sistema di cure finalizzato a prevenire/ritardare complicanze, recidive e progressione dello stato morboso. Il Medico di Medicina Generale svolge un ruolo insostituibile nell’identificazione e differenziazione dei propri pazienti con Asma sia nella osservazione dell’esposizione ai fattori di rischio che nella gestione delle riacutizzazioni di questa patologia o delle complicanze. I pilastri di un percorso condiviso tra Medico di Medicina Generale e specialista Pneumologo, sono sostanzialmente due: la continuità e l’appropriatezza diagnostica e delle cure. Tutto ciò significa, che la programmazione deve mettere al centro della rete il paziente e per raggiungere tale risultato si deve necessariamente dotare di protocolli condivisi che prevedano l’esplicita definizione di quali siano le patologie e/o i livelli di patologia da prendere in carico, da chi, dove, come, in che tempi e per quali motivazioni, garantendo al malato cronico assistenza appropriata.

Responsabili Scientifici
  • Giovannetti Antonello
Professioni:

Discipline:
, , , , , , , , , , , , , , ,
Dotazione Hardware e Software necessaria per l'evento
  • Computer con scheda audio
  • Connessione internet (per una migliore fruizione si consiglia una connessione a banda larga)
  • Sistemi operativi a 32 o 64 bit
  • Browser: Chrome, Firefox, Explorer, Safari, configurati con accettazione cookies ed apertura pop-up
  • Programma di visualizzazione file .pdf (Adobe Reader scaricabile cliccando qui)

Il test ECM dovrà essere effettuato al termine del corso e comunque entro 3 giorni dal termine dello stesso.

Consisterà in un questionario a risposta multipla con 4 possibilità di risposta di cui una sola giusta. La soglia di superamento prevista è del 75%. È prevista una doppia randomizzazione delle domande.
I tentativi a disposizione saranno:

- Per i corsi FAD ASINCRONA massimo 5 (cinque). Prima di effettuare un nuovo tentativo bisognerà, come da normativa, obbligatoriamente seguire l’intero corso dall’inizio.

- Per i corsi in FAD SINCRONA ci sarà 1 (uno) solo tentativo a disposizione