Tipologia FADSincrona
Crediti ECM4.5
Codice AGENAS323427
Disponibile dal13/07/2021
Disponibile fino al13/07/2021
Percentuale superamento75%
Rilascio attestatoVia web

Il tumore ovarico in Regione Campania: focus sui nuovi percorsi di cura

GRATUITO

Svuota

La gestione del paziente oncologico rappresenta la massima espressione di uno scenario sanitario nel quale la forte spinta dell’innovazione associata alla ricerca deve necessariamente essere supportata da risorse organizzative adeguate. Investimenti appropriati dovrebbero essere garantiti al fine di assicurare ai pazienti un’assistenza equa e non discriminante e che consenta di accedere subito alla diagnostica di precisione ed alle innovazioni farmacologiche.

Per garantire la sostenibilità del sistema, il settore oncologico si è dotato di un modello di governance che prevede una organizzazione strutturata in rete sui diversi territori regionali. Reti che per lo più funzionano con modelli Hub & Spoke e che oggi stanno potenziando da un lato l’assistenza territoriale di prossimità ma che dall’altro stanno concentrando l’alta specializzazione (con diagnostica e terapia ad alto costo). I PDTA rappresentano gli strumenti più efficaci di allineamento e di standardizzazione delle scelte cliniche.

È indispensabile definire processi organizzativi che permettano quindi una rapida definizione, validazione ed attuazione dei PDTA che dal livello centrale possano poi essere declinati ed attualizzati sui centri periferici.

Il tumore ovarico (30% di tutti i tumori maligni dell’apparato genitale femminile con 5.200 nuovi casi annui in Italia e circa 30.000 donne attualmente in trattamento) rappresenta un’opportunità importante per la costruzione di modelli di cura che permettano la corretta sintesi tra aspettative delle pazienti e sostenibilità dei SSR.

La ricerca, con la scoperta del gene BRCA, ha confermato che i nuovi farmaci hanno cambiato la storia naturale di questa malattia.

Nuove prospettive di cura anche nei pazienti non mutati potrebbero semplificare i percorsi ed aggiungere anni di vita in buona salute.

La promozione di tavoli di discussione multidisciplinari rappresenta uno strumento efficace per ottimizzare gli attuali percorsi assistenziali, per condividere soluzioni “proven practice” già messe in atto nei diversi territori e garantire valore alle soluzioni gestionali innovative.

Responsabili Scientifici
Sandro Pignata

Docenti
Bianchi Attilio
Capuano Fabrizio
Cozzolino Marianna
De Angelis Carmine
De Placido Sabino
Greggi Stefano
Malapelle Umberto
Mautone Ettore
Orditura Michele
Pisano Carmela
Professioni:

Discipline:
, , , , , , , , , , , , , , ,
Dotazione Hardware e Software necessaria per l'evento
  • Computer con scheda audio
  • Connessione internet (per una migliore fruizione si consiglia una connessione a banda larga)
  • Sistemi operativi a 32 o 64 bit
  • Browser: Chrome, Firefox, Explorer, Safari, configurati con accettazione cookies ed apertura pop- up
  • Webcam e microfono
  • Se non hai già installata l'APP "Zoom Client for Meetings (necessaria per la partecipazione), scaricala ora cliccando qui

Il test ECM dovrà essere effettuato al termine del corso e comunque entro 3 giorni dal termine dello stesso.

Consisterà in un questionario a risposta multipla con 4 possibilità di risposta di cui una sola giusta. La soglia di superamento prevista è del 75%. È prevista una doppia randomizzazione delle domande. I tentativi a disposizione saranno massimo 5.